Tra i centomila della “Maratona di Roma” anche l’arzanese Agostino Russo.

Agostino inizia la sua attività di atleta nell’area verde attrezzata della villa comunale, soprattutto per associarla ad una dieta alimentare, poiché era in evidente sovrappeso.
L’inizio è quello solito, solita passeggiata a passo veloce, poi pian piano con il gruppo “Noi quelli che corrono per mangiare”. Dalla Villa Comunale punto di partenza e di “raccolta” con gli altri si parte sempre quasi tutte le mattine per allenamenti faticosi. Intanto, il peso scende ancora, Agostino inizia anche una piccola attività agonistica a livello amatoriale. Prima le gare sulla distanza dei 1O km, poi le mezze maratone, finalmente ieri un sogno si corona, Agostino diventa difatti un “maratoneta” concludendo la Maratona di Roma.

Nelle due foto Agostino “ieri” e oggi…dopo tanti chilometri

Condividi