La sfida di domenica prossima a Casalnuovo tiene banco nell’entourage biancoceleste. In gara unica e in trasferta, la squadra di mister Granata proverà a proseguire il cammino che porta alla promozione. Intanto, non si ferma l’impegno della dirigenza per far riaprire lo stadio “Sabatino De Rosa”, manca una SCIA per effettuare gli ultimi lavori. Una SCIA che, al Comune, nessuno trova il tempo di redigere. Raggiunto telefonicamente, il presidente conferma di voler proseguire l’impegno nella storica società biancoceleste, ma…”Al momento lo stadio non può riaprire -smentisce subito le notizie diffuse in città, il massimo dirigente arzanese- servono altri piccoli lavori ma serve una SCIA. Devono darci lo stadio, l’anno prossimo stiamo pensando di iscrivere la squadra al Campionato di Prima Categoria, però dobbiamo riaprire lo stadio per attirare nuovi sponsor e far riavvicinare gli sportivi alla squadra”. Mancano pochi dettagli per eliminare le anomalie segnalate dalla Commissione Pubblico Spettacolo, ma purtroppo, bisogna rilevare che, per alcuni dipendenti del Comune, riaprire le strutture sportive non è una priorità. Il Presidente Pellino lancia anche un appello: “L’Arzanese è di tutta la città, siamo pronti ad accogliere altri imprenditori che vogliono contribuire a fare grande questa gloriosa società”.

Condividi