La Commissione Straordinaria ha emanato, a tutela della salvaguardia della pubblica e privata incolumità, un’ordinanza contingibile ed urgente in ordine all’utilizzo di botti e fuochi pirotecnici nella notte di capodanno.
Sempre attenta alla tutela della sicurezza ed alla pubblica incolumità e ritenendo insufficiente ed inadeguato il ricorso ai soli strumenti coercitivi, la Commissione ha inteso fare appello al senso di responsabilità individuale ed alla sensibilità collettiva,affinchè ogni cittadino sia pienamente consapevole delle conseguenze che può avere per la sicurezza propria e per quella degli altri un comportamento non rispettoso delle normali regole di prudenza nell’ utilizzo dei botti.
Con la cennata ordinanza è stato ordinato ai cittadini di utilizzare nella notte di capodanno solo ed unicamente prodotti pirotecnici di libera vendita, nelle forme e modalità previste dalla legge ed è stato loro particolarmente raccomandato di non raccogliere eventuali fuochi di artificio inesplosi, che dovessero rinvenirsi in strada, di acquistare prodotti esclusivamente presso rivenditori autorizzati, assicurandosi che siano muniti della dicitura attestante la possibilità di commercializzazione al pubblico, ricordando che solo ed esclusivamente gli artifici cosiddetti “declassificati” sono da intendersi di libero commercio,
E’ stato inoltre raccomandato agli esercenti la patria potestà di non affidare ai minori prodotti che, anche se non espressamente loro vietati,richiedano una certa perizia nel loro impiego o comportino comunque un sia pur minimo livello di pericolo in caso di utilizzo maldestro.
I cittadini sono stati,infine, esortati ad accendere i botti in zone isolate e comunque a debita distanza da persone ed animali, evitando tassativamente zone affollate per la presenza di feste, riunioni o per altri motivi e tutte le aree nelle quali le esplosioni di prodotti pirotecnici potrebbero dar luogo ad incendi.

Condividi