Mentre cittadini, sindacati e istituzioni combattono per il ritorno ad Arzano del Centro di Diabetologia, l’anno nuovo porterà quasi sicuramente un presidio di Salute Mentale.
All’assemblea pubblica convocata da SPI-CGIL e FNP-CISL una cinquantina di cittadini hanno discusso con gli assessori D’Auria e Barba sulle iniziative da intraprendere per il ritorno dell’ambulatorio ad Arzano. I rappresentanti della Giunta Esposito hanno espresso la loro disponibilità a schierarsi al fianco dei cittadini, qualora l’ASL NA 2 nord dovesse continuare sulla sua linea di chiusura totale.
Intanto, da fonti molto vicine all’Azienda Sanitaria, apprendiamo che entro 120 giorni prenderà corpo in Corso Salvatore D’Amato un Centro di Salute Mentale.
I locali sarebbero quelli di un ex opificio con annessa sala esposizione per la vendita all’ingrosso e dettaglio, chiuso nel luglio del 2004. Il Centro di Salute Mentale ospiterà un ambulatorio per consulenze psicologiche, visite psichiatriche, terapie, visite domiciliari,  autorizzazione a ricoveri, inserimento in strutture residenziali. Ci saranno, inoltre, venti posti letto 24 ore e venti posti letto 12 ore e sarà anche sede del Dipartimento di salute Mentale dell’ASL Na2 nord.
nella foto uno scorcio di Corso Salvatore D’Amato, nel riquadro un momento dell’assemblea pubblica di questa sera
Condividi