I Carabinieri all’esterno (solo per un posto di blocco), le auto ferme all’esterno e la porta riservata ai tifosi locali aperta, sembrava di essere tornati ai vecchi tempi. L’Arzanese però non c’è più, lo stadio ricomincia vivere, troppo tardi. Sul tappeto sintetico i ragazzi della storica società della famiglia Ferone “Arzano ’99”.  Il campo riapre per gli allenamenti e come stabilito dalla commissione straordinaria nella determina “Approvazione del calendario ed orari utilizzo impianti sportivi” del 28 settembre 2016, saranno quattro le società sportive ad utilizzare lo stadio “Sabatino De Rosa”, oltre ad “Arzano 1999”, “Galakticos”, “Comprensorio Arzanese” e “Real Arzano”. Salate le tariffe per tre giorni di allenamento a settimana, con il divieto di disputare gare ufficiali, le società dovranno versare al Comune circa seicento euro al mese. Fino a qualche anno fa se ne pagavano poco più di 150,00 euro.

Condividi