Riceviamo e pubblichiamo.
Egregio Direttore sono a chiederle un piccolissimo spazio sul suo giornale per chiarire alcuni aspetti pseudo politici che stanno accadendo in questa ennesima campagna elettorale per le amministrative.
Io, Raffaele Spasiano, avendo avuto l’onere di rappresentare, varie volte, nel civico consesso di Arzano i propri cittadini, ed essendo una persona appertenuta alle vecchie amministrazioni della Città di Arzano già nel 2010 decisi di non candidarmi per un seggio nel civico consesso, rivestendo solo un ruolo di coordinatore cittadino.
Una piccola parentesi di due mesi, mi portò ad essere il coordinatore di Staff del Sindaco, terminato con le mie dimissioni, non per motivi personali ma bensì politici dettati in una lettera aperta all’amministrazione.
Alla fine di questa ennesima esperienza, nel 2014, come ogni uomo, che non ha interessi propri nella Pubblica Amministrazione, e che ha l’onesta intellettuale di fare autocritica, arrivai alla conclusione di aver operato poco o non essere stato incisivo nelle passate amministrazioni per innalzare culturalmente, economicamente e sociale questa Città, e per questo chiedo scusa solo ed esclusivamente alla cittadinanza arzanese.
Egregio Direttore le chiedo se cortesemente può pubblicare queste poche parole per diffidare tutti coloro che per fini strumentali e personali utilizzano il mio nome per accreditarsi nei confronti dei cittadini arzanesi. Tutto ciò per evitare eventuali azioni legali a tutela della mia persona.
Ringraziandola per la disponibilità vi auguro un buon lavoro.
Arzano, 28/04/2017
Raffaele Spasiano

Condividi