Era tutto pronto per la finale del Memorial Mario Mancini- Antonio Guarino, poi l’arrivo dei Vigili Ubani che hanno invitato tutti a lasciare la struttura. Si doveva disputare la finalissima del quatrangolare organizzato in memoria dei due collaboratori della società biancoceleste, c’erano tutti  i calciatori delle due squadre, Arzanese e Vecchie Glorie, che avevano vinto le precedenti due sfide. C’erano le famiglie Mancini-Guarino, le coppe, le medaglie e le targhe ricordo, l’amplificazione e c’eravamo pure noi pronti a realizzare il servizio, poi l’arrivo dei caschi bianchi ha rovinato la festa. Mancanza di autorizzazioni, il motivo del rinvio della finalissima, non è d’accordo il presidente Salvatore Pellino (nel riquadro) che, insieme ad alcuni dirigenti si è presentato poco dopo in Consiglio Comunale: “Purtroppo è stato frainteso lo spirito dell’avvenimento, non era una partita ufficiale, ma un semplice allenamento tra i giocatori che hanno concluso l’ultimo campionato e le vecchie glorie biancocelesti. Sono profondamente deluso da questo atteggiamento, purtroppo – continua il presidente Pellino – dobbiamo constatare che all’interno di questa giunta comunale manca un interlocutore. Non riusciamo ad avere un appuntamento, di questo passo sto seriamente pensando di abbandonare tutto e mollare la Società”.

 

Condividi