Sulla “Gazzetta di Parma” la solidarietà di Arzano alla sedicenne disabile esclusa dalla cena di fine anno dalle compagne di classe. Come riporta il giornale emiliano, “Una pioggia di messaggi di solidarietà. Una raffica di vento buono che spazza via indifferenza, noncuranza e cattiveria gratuita. La vicenda della ragazzina disabile esclusa dalla cena di fine anno dalle compagne di classe sta facendo il giro d’Italia. E sta prendendo sempre più le sembianze di una lezione di vita per le alunne di una scuola superiore di Parma che hanno avuto il fegato di tagliare fuori l’amica solo perché si muove su una sedia a rotelle e ha bisogno di essere accompagnata. A dire il vero, sono andate oltre l’esclusione. «Non ti vogliamo alla cena» è il messaggio, sulla chat di WhatsApp inviato senza pietà alla diretta interessata e firmato «da tutta la classe». Alle obiezioni della 16enne, unica colpa non poter camminare sulle proprie gambe e avere bisogno di un accompagnatore, i messaggi si fanno ancora più feroci: «Con la comprensione siamo messi un po’ male» infieriscono, la prendono in giro le compagne, alcune delle quali ricorrono a parolacce e bestemmie.

Tra i tanti messaggi di solidarietà anche quello di un nostro concittadino, che come riporta la “Gazzetta di Parma”: “Salvatore Leonardo, presidente della Uildm (Unione italiana lotta alla distrofia muscolare) di Arzano lancia l’invito alla sedicenne e alla sua famiglia per trascorrere «un bellissimo fine settimana a Napoli». «Sarai mia ospite – scrive nel messaggio -. Con tutto il cuore ti aspettiamo»”. Bravo Salvatore!

Condividi