Riceviamo e pubblichiamo —————————————–

Vorrei segnalare una vergogna che si sta perpretando ai danni di tutti gli abitanti di via Annunziata. A seguito della caduta del palazzo, sito tra vico V° e Vico IV° Annunziata, che ha determinato la chiusura di una strada che collegava Via Luigi Rocco al centro cittadino (mentre ora invece bisogna fare il giro lungo), in questi giorni sono venute periti a effettuare un controllo. A quanto pare, la strada è pericolante ma piuttosto che metterla in sicurezza si è deciso di chiuderla del tutto, impedendo l’accesso agli abitanti con le proprie vetture e con il probabile semplice inserimento di una passaggio pedonale. Non solo si reca un disagio a circa 50 persone ubicate in Via Annunziata, ma nel caso in cui uno di questi cittadini si sentisse male l’ambulanza non potrebbe entrare e i soccorritori dovrebbero giungere a destinazione solo percorrendone a piedi i tratti (si tratta di non pochi metri, considerando che l’abitazione non si trova immediatamente nel palazzo). In certe occasioni, il pronto soccorso è vitale e a noi stanno togliendo qualsiasi chance di avere un soccorso dignitoso. Senza contare che il precedente passaggio pedonale era utilizzata da ciclisti, motociclisti, animali vari (gatti, cani e topi) per passare da un posto all’altro,ingombro dei detriti del palazzo caduto più spazzatura e altro gettato da persona incivili. Ora, io mi chiedo, visto che tale stada risulta crollata da tre anni e visto che si è insediata una nuova giunta da circa un anno, questa è la soluzione migliore? Chiudere del tutto una strada dove ci abitano oltre 50 persone con bambini, anziani e un esercizio commerciale che non può scaricare sulla strada principale, visto il rischio di una multa? È mai possibile che piuttosyo che garantire ai cittadini un servizio si offre invece un ulteriore motivo di preoccupazione?

MCV

Foto: ingresso via Annunziata con il nuovo cartello di strada chiusa

Condividi