La villa comunale è un giardino pubblico della città, di proprietà del comune, un bene prezioso ai cittadini, il luogo dei bambini, delle famiglie, dei giovani e degli anziani.

Oggi questo polmone di verde è una sorta di terra di nessuno, l’incuria e l’abbandono rendono questo luogo invivibile e insicuro.L’attuale commissione prefettizia è anch’essa colpevole di questo scempio per l’incuria dimostrata dall’insediamento ad oggi.

Per troppo tempo i cittadini arzanesi si sono allontanati da un bene pubblico che gli appartiene.Vi è la necessità di recuperare questo giardino al servizio dei cittadini e delle attività di socializzazione, anche per valorizzare l’ambiente e per migliorare la qualità della vita della nostra città.

Bisogna che venga riqualificata la villa comunale, bisogna avere più cura per il verde e assicurare maggiore vigilanza per garantire sicurezza ai cittadini.

Non è più consentito e sopportabile che l’illuminazione manchi del tutto, che il verde non venga curato, che la fontana e la vasca siano solo una discarica a cielo aperto, che i bagni sianototalmente inservibili, che la pista di pattinaggio sia pericolosa, che il campo di bocce sia abbandonato.

La villa comunale non può essere più considerata come un luogo insicuro, impraticabile e non vigilato, pertanto

Vi invitiamo domenica 03 luglio 2016 alle ore 10.00 in villa comunale per formulare, tutti insieme, una proposta che contenga interventi a breve termine, urgenti e efficaci, per rendere vivibile e dignitosa la nostra villa e interventi a medio-lungo termine che mirano a riqualificare il nostro giardino pubblico.

Condividi