Una premessa, siamo d’accordo, anche se spesso si esagera, con tutti i controlli che da alcune settimane il Comando di Polizia Municipale sta effettuando negli esercizi commerciali arzanesi per verificare licenze, locali ed eventuali abusi. Ci dovrebbero però spiegare, perchè a moltissimi artigiani, commercianti che hanno un locale di appena 10 metri quadrati è consentito di occupare strade, marciapiedi, piazze, fioriere e svolgere la loro attività in barba a tutte le norme di igiene e di sicurezza? La foto scattata da un nostro lettore mentre guida (ha sbagliato anche lui), immortala un meccanico intento in una riparazione in strada sotto un’autovettura alzata su cric e “protetto” solo da un bidone. Secondo il nostro lettore la scena si ripete tutti i giorni. Abbiamo modificato la foto per non personalizzare l’accaduto, anche perchè il problema ad Arzano è assai diffuso: meccanici, gommisti, commercianti svolgono la loro attività in strada o sui marciapiedi,  creando notevoli disagi alla circolazione pedonale e non solo. Senza contare che questi furbetti, avendo una sede piccola e svolgendo gran parte dell’attività in strada o sui marciapiedi risparmiano anche su TARSU, IMU…

E’ una battaglia vecchia che non riusciamo a vincere.

Condividi