Cominicia a montare la protesta sul mancato servizio della mensa scolastica e sui buoni libro. Genitori sul piedi di guerra, con i social presi d’assalto: “Ad un mese dall’inizio delle lezioni ad Arzano si frequenta con orario ridotto, e senza testi scolastici…”. E ancora “Molti comuni hanno già distribuito la domanda, sul comune di Arzano sono andata due volte e ogni volta mi rispondono che loro non sanno ancora niente. Mi viene il dubbio ma fanno finta di non sapere o no???”. I post girano da gruppi in gruppi e alimentano le polemiche, a lanciare l’allarme nelle scorse ore era stato l’ex consigliere comunale e insegnante Gennaro De Mare che chiedeva: ” A quando le cedole librarie e la refezione scolastica? I nostri ragazzi meritano di più!!! Confidiamo nella Commissione straordinaria …….almeno i servizi essenziali e di ordinaria amministrazione. Si è già in enorme ritardo”.

Secondo indiscrezioni, per i buoni libro sembra che si stia  tornando indietro con la consegna delle cedole librarie, mentre per il servizio mensa, la gara d’appalto è ferma alla SUA (Stazione Unica Appaltante).

Grossi passi in avanti erano stati fatti negli anni scorsi con l’ex maggioranza Esposito, grazie al lavoro dell’assessore Gabriele Gesso che aveva sostituito le cedole librarie con l’informatizzazione, mentre grande attenzione era stata posta sul servizio mensa partito in tempi brevi. Insomma, si torna indietro e forse non è un bene.

Condividi