Riceviamo e pubblichiamo

Nei giorni scorsi il tavolo delle forze politiche per definire e presentare alla città il nuovo progetto politico amministrativo per Arzano ha condiviso alcuni punti chiave da cui nessuno può sottrarsi:
1) liste pulite dei partiti senza candidati che siano stati coinvolti direttamente negli atti dei tre scioglimenti comunali;
2) candidato sindaco di alto profilo che possa rappresentare una giusta sintesi politica per realizzare gli obiettivi del progetto politico.
A questi punti chiave inderogabili hanno aderito il Partito Democratico, Italia Viva Arzano e I Moderati.
Si sono riservati di decidere la Lista Nuove Generazioni di Gennaro De Mare e il Movimento Cinquestelle.
Purtroppo ad oggi nessuna risposta è pervenuta nonostante gli impegni presi di comunicarla entro venerdì 6 agosto.
Con il tempo risicato per la presentazione delle liste entro il 4 settembre, Arzano rischia seriamente di sprofondare ancora di più nei bassifondi dell’instabilità politica che già tanti danni ha prodotto in questa città. Eppure alcuni passi avanti sono stati fatti lungo il corso delle varie « riunioni liturgiche ».
Incomprensibilmente non si riesce a capire che l’unica strada politica possibile per il bene dei cittadini e della città di Arzano sia l’unità, altrimenti si entrerebbe in un labirinto senza uscita.
Facciamo appello alle forze politiche, Nuove Generazioni di Gennaro De Mare, Movimento Cinquestelle e al candidato sindaco (espressione del Partito Democratico) a decidere il prima possibile a presentarci tutti insieme in un campo politico omogeneo, con la condivisione di un progetto politico serio e concreto, per portare sul nostro territorio finanziamenti regionali, nazionali ed europei per realizzare opere e servizi utili a migliorare la vivibilità dei cittadini arzanesi.
Questo è fare il bene del paese. Un paese che merita rispetto e concordia.
Il tempo sta per scadere, basta umiliazioni per i cittadini.Italia Viva Arzano

Condividi