Tutti assolti o prescritti i reati contestati agli imputati accusati nella vicenda dell’apertura del Bellagio Cafè in via Atellana. Il Tribunale di Napoli nord, prima sezione penale, in data 1 marzo ha pronunciato la sentenza che ha completamente assolto, tra gli altri, il dott. Saverio Barone, dirigente del Comune di Arzano, perchè il fatto non costituice reato. Il ragioniere capo dell’ente di piazza Cimmino, all’epoca dei fatti aveva anche l’interim dell’Area Urbanistica, fu anche arrestato e dopo qualche giorno scarcerato.

La vicenda, che trovò ampio risalto sulla stampa, costò il posto di lavoro ad una ventina di addetti alla ristorazione quasi tutti arzanesi. Tra gli assolti anche il proprietario del fabbricato, mentre, per tutti gli altri personaggi coinvolti nella vicenda, i reati sono estinti per intervenuta prescrizione.

Condividi