“AttivArzano” lancia una raccolta di firme per l’apertura del Centro Socio – Educativo di via Volpicelli. I promotori nel presentare il lancio della petizione scrivono: “La struttura pronta dal mese di febbraio di quest’anno, doveva ospitare il Centro per i disturbi alimentari dell’adolescenza – un servizio dell’ASL Na2Nord all’avanguardia nel suo genere e in correlazione con le scuole e il territorio, oltre al Centro per la famiglia previsto nella rete dell’Ambito 18. Al momento il Comune sta pagando più di 4000 euro al mese per la guardiania notturna e il Centro risulta abbandonato, mentre aprendolo i costi sarebbero a carico dell’ASL e sicuramente non potrebbe essere vandalizzato.
Cosa si aspetta? Che ritorni ad essere vandalizzato? Perché non inaugurare i servizi previsti?
AttivArzano invita i cittadini a firmare la petizione con la quale si chiederà alla Commissione Straordinaria di aprire il Centro al più presto.
E’ possibile firmare la petizione nella sede di via Roma, n. 8, da domani 20 ottobre, dalle ore 11,00 in poi e tutti i pomeriggi dalle ore 18,00.”

 

 

Condividi