Grandi manovre in attesa delle decisioni della Commissione d’Inchiesta. Dopo la caduta rovinosa dell’amministrazione Esposito, i partiti provano a riorganizzarsi, entro il prossimo 27 aprile si dovranno consegnare simboli e liste. Tra i più attivi i partiti dell’ex minoranza in cerca di una rivincita. Ieri sera, la possibile “grande coalizione”, si è incontrata in piazza Cimmino nella sede del Partito Democratico, presenti i massimi vertici delle liste: Salvatore Borreale e Gerardina Speranza per i Democrat, Gennaro De Mare per “Nuove Generazioni”, Vincenzo Iovino per i “Moderati”, Domenico Aria per i Socialisti e Democratici, alla riunione hanno chiesto di partecipare anche i rappresentanti di “ABC”, erano presenti Domenico De Rosa e l’ex consigliere comunale Antonio Piscopo. Secondo indiscrezioni, pesanti i paletti posti agli ex socialisti per entrare nella coalizione di centro-sinistra.

L’ex maggioranza Esposito, prova a riorganizzarsi dopo lo choc della caduta, si contano soprattutto le perdite: in primis ABC,  “Uniti con Fiorella” e “Agire”. Restano De.MA, una lista civica legata direttamente al candidato o candidata sindaco, in bilico “Arzano in Comune” a cui non piace l’OPA lanciata sul Partito Democratico di Arzano da alcuni dirigenti del PD vicini all’ex sindaco Fiorella Esposito.

A destra dopo “Fratelli d’Italia” si aspetta l’arrivo della Lega, che ad Arzano dovrebbe presentarsi con il simbolo “Noi con Salvini”. Corsa solitaria, se nel frattempo non cambiano il regolamento interno, per i Cinquestelle.

Condividi