Grande gesto di solidarietà di una delle tante eroine di questi giorni terribili. Maria Vespoli, infermiera arzanese in servizio presso l’ospedale di Oderzo in provincia di Treviso, si è ammalata di Coronavirus e adesso vive in quarantena, nei giorni scorsi ha lanciato una raccolta fondi per l’acquisto di mascherine. Durante le giornate chiusa in casa da sola, i colleghi le portano i viveri, ha lanciato una raccolta fondi per l’acquisto di mascherine da donare al suo ospedale. Ecco il suo post ripreso da molti giornali e siti veneti: “Salve sono un’infermiera della medicina di Oderzo, sono risultata positiva al covid19, dunque momentaneamente sono ferma a casa in quarantena, a breve però tornerò in corsia più carica di prima e darò il cambio ai miei colleghi che stanno lavorando ininterrottamente in questa emergenza sanitaria senza precedenti… intanto chiusa nel mio bilocale di 50 mq spero di riuscire a fare la mia parte con questa raccolta. Il fondo verrà devoluto all’ULSS 2 per sostenere l’Ospedale di Oderzo in particolare nell’emergenza coronavirus per l’ acquisto di dispositivi di protezione individuale ed attrezzature medico-sanitarie. Basta poco…grazie di cuore a tutti voi!!! “In pochi giorni ha raccolto oltre 2.500 euro. In bocca a lupo alla nostra compaesana.

L’artico di giornale è tratto da un post pubblicato su gruppo Facebook “Sei di Arzano se…(l’originale)”

Condividi