Le lamentele che i genitori ci segnalano sulle scuole arzanesi sono all’ordine del giorno. Questa volta ai nostri recapiti abbiamo ricevuto, quasi contemporaneamente, due mail che riguardano il III Circolo “Papa Wojtyla” e il “Plesso Colombo” del I Circolo. Problemi seri che riportiamo.

I genitori della Papa Wojtyla sono preoccupati per un grosso canale, che i genitori temono in materiale eternit, presente sulla parete della scuola e posto a ridosso di una finestra dove studiano i bambini. Nei giorni scorsi è stato eseguito un intervento di incapsulamento del canale, con una sostanza che inibisce la volatilità delle fibre di amianto, chenon ha soddisfatto i genitori dei piccoli alunni che hanno continuato la protesta. “Hanno passato una pittura rossa per isolare le tubature, ma io mio figlio in quella scuola non lo faccio entrare”, ci ha scritto una mamma preoccupata, sui social la protesta è continuata con i commenti, spesso molto duri, di altri genitori.

La mamma di un alunno del Plesso Colombo del Primo Circolo, ci ha scritto una lunga mail per segnalare una serie di problemi che affliggono la struttura. Per ragioni di spazio abbiamo dovuto ridurre il contenuto della mail. “Nella scuola praticamente ogni qualvolta piove fuori piove anche dentro e infatti i bidelli sono costretti a mettere degli scatoli di polistirolo, uno dei quali si vede proprio all’entrata. Accade perché ci sono infiltrazioni d’acqua, ma nonostante le richieste fatte a Preside e Comune non si smuove nulla.
C’è poi un muro pericolante che circonda la scuola sul lato dove si trova “La città dei ragazzi” e quindi i bambini non possono più andare in quella parte del giardino e inoltre le mamme sono costrette ad entrare dall’altra entrata, quella dove c’è anche quel parco di cui non ricordo il nome e il problema è che per quell’entrata c’è un cancello anch’esso non proprio sicuro con entrata solo pedonale e quando piove è un caos…per di più attraversiamo una strada, viale non so come definirlo, abbandonato dove più volte abbiamo trovato siringhe di drogati perché questo cancello di notte resta aperto, per non parlare di spazzatura varia e cacca dei cani…
Ma arriviamo alla ciliegina sulla torta, la scuola qualche giorno fa è stata oggetto di atti vandalici, molte volte è stata attaccata poiché non è protetta …. a seguito di questi atti vandalici noi mamme abbiamo scioperato non facendo entrare i nostri figli e lasciando la scuola vuota perché volevamo una disinfestazione e che mettessero la scuola al sicuro con inferriate, telecamere, un custode, qualsiasi cosa possa servire ad evitare l’entrata di vandali. Ma ci hanno detto che i soldi non ci sono. Oggi vi scrivo affinché magari tutto ciò non resti nel silenzio ma tutti sappiano che il Plesso Colombo è una scuola ben organizzata con bravi insegnanti … ma che rischia di cadere a pezzi nel vero senso del termine e noi mamme vorremmo evitarlo visto che in quella scuola abbiamo i nostri figli…”

Condividi