Alla Commissione Straordinaria

La grave emergenza sanitaria che investe il Paese in questo periodo che si prevede lungo e difficile, investe anche la società in tutti i suoi aspetti: la salute in primis ma anche gli affetti e le relazioni. La possibilità di sopravvivenza economica per tante famiglie e singole persone è messa a dura prova. Si sta profilando “ una guerra per la fame”. È necessario e urgente intervenire con azioni di aiuto per garantire coesione e pace sociale. Lo ha invocato il Santo Padre nella sua preghiera in Piazza San Pietro. Ne stanno parlando il Ministro Amendola, il Ministro del Sud Provenzano, il Governatore della Campania De Luca e i Partiti. Le nostre proposte: 1) chiedere ai grandi supermercati del nostro territorio di disporre un “banco alimentare gratuito”, con alimenti di prima necessità per i cittadini che ne hanno bisogno (in base al reddito da 0 a 20.000 euro annui per i nuclei familiari più numerosi). L’unità di crisi e il Centro Operativo Comunale, di recente istituiti, potrebbero coordinare le modalità di erogazione dei generi alimentari attraverso una card e stilare un elenco per ogni altra necessità (farmaci o altro). 2) L’Unità di crisi potrebbe avvalersi di un c.c. dedicato alla raccolta fondi finalizzata a sostenere famiglie, anziani, persone sole. 3) Sospendere le tariffe comunali ed eventuali multe per le fasce di reddito di cui al punto 1 4) Il Partito Democratico di Arzano si attiva per collaborare alla diffusione della raccolta fondi finalizzati a sostenere queste azioni. Certi di incontrare la Vostra piena disponibilità, restiamo a disposizione per dare un nostro contributo a queste e ad altre azioni che vorrete intraprendere a favore delle fasce più fragili della nostra comunità cittadina.

Cordiali saluti

La Segretaria e il Direttivo del PD di Arzano

Condividi