La Memoria per Ricordare, Riannodare passato e presente… Noi e l’Altro… il qui e l’altrove.
Guerre… miseria… stermini… pestilenze…
dittature… muri… diseguaglianze… poverta’…
sono il nostro passato, il terreno di scontro dei nostri padri; ma sono ancora attuali perché presenti con sembianze e tratti diversi.

Per la imminente Festa della Liberazione, Anno Domini 2020 , la nostra Voce reclama Libertà, il più alto valore democratico, sostanziale, se coniugato con altri diritti e tutele come Pari Opportunità, Dignità, Crescita sostenibile e inclusiva, Solidarietà, Legalità: E’ nel rispetto della Natura e della Persona, parte di un tutto interconnesso, che si definisce il fine e il confine del nostro agire.

La Pandemia, come tante crisi dell’ultimo decennio, indica definitivamente l’urgenza del cambiamento… la via, il cammino verso una Società più giusta!
Ecco perché è ancora più attuale, in questo momento storico, celebrare la Festa della Liberazione, anche in una piazza virtuale, senza odori… ma ricca di valori!

Legali e Liberi… perché il virus più temibile, sconfitta l’epidemia, può, per le nostre terre, continuare ad essere l’illegalità diffusa, causa ed effetto del nostro ritardo socio-economico, della nostra frattura sociale!

Non vorremmo passare alla Storia come il Paese affetto da una pestilenza senza fine, destino ineluttabile che ci consegnerebbe al definitivo distanziamento sociale, culturale ed economico.

Caterina Errichiello
Segretaria Pd Arzano

Condividi