Tra i tanti disservizi della nostra città, l’oscar del peggiore servizio ai cittadini, escluso il prelievo della spazzatura, va sicuramente a Poste Italiane. Migliaia di cittadini, per lunghi mesi non ricevono la corrispondenza, comprese le fatture delle utenze. un’anziana signora di via Alfredo Pecchia, la scorsa settimana si è vista recapitare la fattura Enel del mese di luglio, rischiando seriamente di vedersi interrotta la fornitura. Anziani e, disabili sono quelli che soffrono di più questo disservizio, perchè costretti a lunghe file all’ufficio postale per ritirare la corrispondenza. Questa mattina Salvatore Leonardo, presidente della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) stufo di attendere le fatture del Centro “La città dei ragazzi” si è recato in posta e si è visto consegnare le fatture della TIM del scadute nel mese di luglio, dopo una garbata protesta con i dipendenti, Salvatore si è recato dai Carabinieri dove ha raccontato l’accaduto.

 

Nella foto: Salvatore Leonardo all’uscita dell’Ufficio Postale mostra la corrispondenza vecchia di mesi in giacenza presso l’ufficio di via Falcone e Borsellino.

Condividi