Nella foto le pessime condizioni in cui versa il chiusino di via Piersanti Mattarella incrocio con via P. Torella. Stamattina, nell’attimo in cui ci siamo fermati per fare la foto, siamo stati circondati dai cittadini che ci avevano scambiato per tecnici del comune, per sfuggire all’assedio abbiamo dovuto nascondere la macchina fotografica. Un residente ci ha riferito che ha segnalato la pericolosità del chiusino diverse volte, senza ottenere risultati. Ormai si attende solo la tragedia. Stessa cosa per quello di via Luigi Rocco, dove oltre al chiusino quasi sprofondato, nelle vicinanze è stato asportato anche la copertura del quadro elettrico dei pannelli a led con cavi elettrici, prese e interruttori in bella mostra.

Poi ci sono le perdite della condotta idrica, la segnaletica che viene abbattuta e non viene ripristinata, le buche sull’asfalto, i pali della luce che cadono, il verde che non viene curato, la villa comunale chiusa nel pomeriggio, …

Una città ormai al collasso, abbandonata da tutto e da tutti. Con i cittadini che pagano a caro prezzo servizi sempre più scadenti. Il 2015 è stato l’anno nero della manutenzione della città, per il 2016 i cittadini si augurano l’inversione di rotta e poter riacquistare finalmente un briciolo di vivibilità.

Condividi