Si è tenuto questa mattina il congresso del circolo di Arzano del Partino Democratico. Dopo febbrili trattative, dovute alla sospensione del tesseramento di quattordici componenti, i “saggi” riuniti fino a tarda notte, hanno trovato una quadra e spento tutte le polemiche, grazie anche alla responsabilità di tutti gli iscritti. Sarà Caterina (Katia) Errichiello a guidare il partito di Zingaretti verso un rilancio assai difficile, che vede il PD arzanese non più forza propulsiva della politica arzanese.  Nel suo discorso il neo segretario ha affermato tra l’altro: “La visione plurale, unitamente alla prassi democratica, dovrà caratterizzare la nuova Segreteria del Circolo PD di Arzano, nella consapevolezza che ci attende un percorso in salita, ma che é l’unico possibile, pena il declino di una Comunita politica e il depauperamento di un Capitale fatto di conoscenze, competenze ed esperienze. Condividere, Connettere, Coinvolgere, Co-progettare, dovranno rappresentare imperativi categorici per giungere a Decidere e a Scegliere, in ogni momento e sulle istanze ideali e concrete, perché la sfida risiede nell’affermazione e riconoscimento dei Diritti ma, soprattutto, nella ricerca di soluzioni a bisogni emergenti.
La politica dello sterile assemblearismo, retto sulla prassi dei veti incrociati, funzionali allo stallo e alla reciproca delegittimazione, devono lasciare il passo alla responsabilita politica che vede nel senso di appartenenza e lealtà ad un Progetto politico l’unica possibile prospettiva di rilancio.
E poi, come dice il poeta, “ Viandante non esiste il Sentiero, il Sentiero si fa camminando…”

Questi i nomi dei quqttordici membri del Direttivo: Massimo Castaldo, Maria Teresa Abate, Salvatore Castiglione, Vincenza Aruta, Salvatore Cristiano, Francesca Coppola, Pasquale Graziano, Elena D’Auria, Flavio Iovino, Assunta Delise, Carmine Miele, Arianna Diletta De Rosa, Vincenzo Piglia, Gerardina Speranza.

Condividi