Una delegazione del partito dell’”ITALIA DEI VALORI”, rappresentata dall’On.le Nello Formisano, deputato della Repubblica Italiana, dall’ex consigliere comunale Franco De rosa, coordinatore area Napoli nord, Evangelista Caiazza, coordinatore cittadino, lunedì 16 novembre è stata ricevuta dalla Commissione Straordinaria, nelle persone del Prefetto, Umberto Cimmino e dalla Vice prefetto, Savina Machiarella, alla presenza del Segretario Generale, Ronza.

L’incontro, avvenuto su regolare richiesta, verteva sulla problematica della gestione del servizio idrico integrato e la salvaguardia dei livelli occupazionali della società “Artianum S.r.l. in liquidazione”, partecipata interamente dal comune di Arzano.

Il partito, facendo proprie le istanze pervenute da molti cittadini, ma soprattutto dei risultati del referendum sull’acqua pubblica del 2011, in cui più di 14.500 cittadini arzanesi avevano detto No alla privatizzazione dell’acqua, ha voluto questo incontro allo scopo di avere assicurazioni sul servizio pubblico, ma soprattutto su un paventato aumento del costo del servizio, che si riverserebbe sulle tasche dei cittadini arzanesi. Per ultimo, ma non per ordine di importanza, si è discusso della salvaguardia dei livelli occupazionali dell’Artianum.

Tutto ciò è nato dalla circostanza che il servizio idrico integrato è stato messo a gara attraverso la S.U.A. (stazione unica appaltante) e, nelle more, vi è stata la gara per la manutenzione ordinaria e straordinaria della rete idrica e fognaria, per tre mesi.

Ebbene, abbiamo avuto assicurazione e conferme, sulla pubblicità del servizio e sulla invarianza dei costi dei cittadini arzanesi, che continueranno a pagare quello che pagano adesso.

Per ciò che riguarda i livelli occupazionali, il discorso rimane un po’ più complicato, in quanto, nel capitolato d’appalto alla SUA, anche se è stata inserita la clausola secondo la quale, con la istituzione dell’ATO 2, il contratto con la società vincitrice, si intende risolto di diritto, non è stato previsto il passaggio di cantiere dei dipendenti, ma l’attribuzione di un punteggio che varia in relazione al numero di dipendenti dell’Artianum che si assumeranno.

Giova ricordare, però, che tutto ciò è avvenuto prima dell’approvazione della Legge Regionale sul ciclo integrato delle acque e prima che andasse deserta la gara per la manutenzione della rete idrica e fognaria per tre mesi.

Italia dei Valori Arzano                                                                                                                                                                                     coordinatore cittadino

Caiazza Evangelista

 coordinatore area Napoli nord

Franco De rosa

Condividi