Anche oggi proteste dei cittadini per il caro bollette del cimitero. Molti utenti di Arzano, Casoria e Casavatore hanno affollato gli uffici del Consorzio Cimiteriale per l’aumento spropositato, oltre il 45,00 per cento, dei servizi del triste luogo. L’aumento, in piena crisi da Covid-19, ha mandato su tutte le furie i cittadini dei tre comuni, stamattina all’esterno degli uffici, moltissimi hanno minacciato di disdire il contratto che riguarda il canone per le luci. Intanto, domani, 15 luglio arriva già la scadenza per il pagamento delle bollette, ci saranno sanzioni per i moltissimi utenti che non pagheranno? Se lo chiedono in molti, come in molti hanno deciso di non pagare.

Le tasche degli arzanesi rischiano di essere ancora più povere, in questi giorni sono in distribuzione le fatture del servizio idrico, molta più comoda la scadenza prevista entro il 30 settembre. Una voce del calcolo della bolletta ha colpito alcuni utenti: “Nolo misuratore” euro 12,2315, molti asseriscono di non averla mai vista.

Condividi